Medicina del Lavoro

servizi_medicina_del_lavoro

Sicurezza, salute e benessere al primo posto. Le persone portano avanti le aziende ed il lavoro. Meritano la maggiore attenzione possibile.

CRG si affianca alle aziende promuovendo tutte le attività mediche necessarie a mantenere alto il livello di salute degli addetti, durante lo svolgimento delle mansioni e all’interno degli ambienti professionali di lavoro.

Le attività rivolte all’ambito della medicina sul lavoro includono la nomina del medico competente che si occuperà dei rapporti con le ASL, di far rispettare i controlli periodici sullo stato di salute dei lavoratori e tenere monitorati eventuali sviluppi clinici, con obiettivi preventivi e strategici, in collaborazione con i responsabili della sicurezza in azienda.

Assume particolare importanza la redazione del piano di sorveglianza sanitaria, ossia un protocollo che varia in base alla tipologia di lavoro e all’ambiente in cui si effettuano le prestazioni professionali. E’ redatto dal medico competente e serve per prevenire eventuali patologie causate dall’attività lavorativa, valutando con quali frequenze fissare visite di controllo.

Al piano di sorveglianza sanitaria seguono le visite periodiche per certificare lo stato di salute dei lavoratori dell’azienda, monitorato attraverso apposite cartelle cliniche personali.

Il medico competente ha in carico le visite pre-assunzione: prima di effettuare le assunzioni è sempre bene, soprattutto in certi settori professionali, certificare lo stato di salute e l’idoneità del lavoratore a svolgere l’incarico per il quale è stato scelto.

Nel ciclo di lavoro delle imprese si rendono indispensabili esami specialistici, come la visita oculistica, le vaccinazioni antitetaniche, i test audiometrici, gli esami ematochimici, la spirometria, l’elettrocardiogramma, che eseguiti con frequenza delineano lo stato di salute generale e personale di tutti i lavoratori. Questo consente di verificare, durante riunioni periodiche tra il medico competente e il datore di lavoro, che le condizioni di lavoro siano idonee, che i carichi di attività siano adatti ad ogni addetto, che i dispositivi utilizzati e gli eventuali indumenti antinfortunio siano adeguati ed efficienti per la tutela della persona.